Chiesta autorizzazione all'Ema, entro fine gennaio arriva anche AstraZeneca

Bruno Cirelli
Gennaio 13, 2021

AstraZeneca ha presentato il dossier all'Agenzia europea del farmaco (Ema) per far autorizzare il suo vaccino in Ue.

L'EMA ha dichiarato che AstraZeneca e l'Università di Oxford hanno presentato un'offerta formale per l'autorizzazione del loro vaccino contro il coronavirus e che una decisione potrebbe arrivare entro il 29 gennaio. Quello Oxford AstraZeneca sarebbe il terzo vaccino a ricevere l'autorizzazione nell'Unione Europea, dopo quello di Moderna e di Pfizer-BioNTech.

L'Ema ha reso noto attraverso un comunicato che per il via libera si procederà seguendo una "timeline accelerata" possibile solo perché sono già stati revisionati alcuni dati durante la sperimentazione.

In particolare sono state analizzate informazioni relative a studi di laboratorio (dati non clinici), alla qualità del vaccino (dati sugli ingredienti e sul modo in cui viene prodotto), nonché alcune evidenze sulla sicurezza e l'efficacia che arrivano da un'analisi aggregata di dati clinici ad interim di 4 studi clinici in corso tra Regno Unito, Brasile e Sudafrica.

Non si è fatto attendere il commento della presidente della Commissione Ue. "Una volta che il vaccino avrà ricevuto un parere scientifico positivo, lavoreremo a tutta velocità per autorizzare l'uso in Europa", ha scritto su Twitter.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE