Villa Reale di Monza chiude: mostre cancellate ed arredi all'asta

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 12, 2021

Era stata abbandonata nel 2012, poi ripristinata nel 2014 grazie a un modello di Project Financing, ovvero la concessione degli spazi della Villa Reale di Monza per i successivi 20 anni a "Nuova Villa Reale di Monza Spa" controllata da Italiana Costruzioni, la ditta che ne aveva portato a termine in tempo record un restauro impeccabile. Risulterebbe così interrotta, in anticipo sulla scadenza prevista, la concessione relativa alla gestione degli spazi della dimora e del parco, per la cui valorizzazione si è costituito nel 2009 un consorzio che riunisce le istituzioni proprietarie delle varie sezioni del complesso. Il municipio si è rifiutato di prendere in gestione l'attività dei privati. E i locali verranno quindi restituiti, ma vuoti.

L'evento scatenante è stato il mancato pagamento della somma di circa 8 milioni di euro dovute dal consorzio pubblico al concessionario privato.

Tuttavia il processo avviato negli ultimi anni, a quanto si apprende da fonti di stampa, avrebbe subito una drastica battuta d'arresto: le prossime mostre in programma sarebbero state cancellate, le utenze staccate e gli arredi, appositamente progettati per il piano terra dello storico immobile, dovrebbero essere prossimamente messi all'asta.

Il sindaco riavrà le chiavi della Reggia il 15 gennaio, assicurano.

C'è un sentimento di amarezza generale per un altro bene del nostro paese che scompare e lascia a casa i suoi 14 dipendenti, già in cassa integrazione dall'inizio della pandemia. Il sindaco di Monza Dario Allevi ha annunciato che si pronuncerà presto sul futuro di Villa Reale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE