Salvini: 'Presto nella giunta regionale chi ha avuto incarichi di Governo'

Geronimo Vena
Gennaio 11, 2021

"Per noi se la Lombardia corre corre tutta l'Italia e quindi punteremo tantissimo sul rilancio della Regione".

Matteo Salvini viene pizzicato sul supporto a Donald Trump ma si giustifica dicendo che un conto è supportare un partito e un altro è assaltare il congresso armati.

"Non stiamo cercando di accontentare qualcuno perché altrimenti litigano, come accade a Roma - precisa -, stiamo scegliendo le persone migliori per offrire ai lombardi le scelte migliori". "Non do nomi, cognomi e indirizzi - ha continuato Salvini - se pazientate qualche ora, qualche giorno, avrete le risposte".

L'accanimento mostrato dal governo Conte verso bar, ristoranti, pubblici esercizi è sconcertante e il Paese non lo dimenticherà: è la solita sinistra che detesta quelli che fanno impresa, meglio se piccola e famigliare, bollati come evasori e oggi anche come untori. Alcune parti civili hanno chiesto l'acquisizione della deposizione dell'ex ministro della Difesa Trenta, che è stata citata a Catania. Così Matteo Salvini durante una pausa dell'udienza preliminare per la Open Arms. Sul rimpasto di giunta, con il quale l'assessore al Welfare Giulio Gallera è stato sostituito con l'ex ministro, ha negato una crisi politica e un riequilibrio dei poteri, suggerito dall'Annunziata.

Insomma la circostanza per cui Salvini si trovava a Palermo non è di poco conto. L'urgenza di deporre proprio venerdì un mazzo di fiori sotto l'albero in via D'Amelio è quantomeno sospetta. Ma pare non ci sia stato nulla da fare. Il gesto di Salvini è inopportuno anche per un'altra ragione. E anche in questo caso il timing gioca a sfavore del nostro.

La scorsa volta, invece, il leader del Carroccio era sbarcato a Palermo con la mascherina con l'immagine e una frase storica di Paolo Borsellino.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE