Corea del Nord, Kim Jong-un attacca gli Usa: "Il nostro più grande nemico"

Bruno Cirelli
Gennaio 11, 2021

Le dichiarazioni di Kim ribadiscono il concetto già espresso in precedenza dal leader supremo nordcoreano, secondo il quale le relazioni tra Pyongyang e Washington hanno subito un deterioramento nel corso della presidenza di Donald Trump. Durante una riunione di partito, quest'ultimo ha definito gli Usa come il loro più grande nemico. A dare la notizia Kim Jong Un, citato dall'agenzia di stampa ufficiale KCNA. Gli Stati Uniti sono "il nostro più grande nemico" - continua - "il più grande ostacolo alla nostra rivoluzione".

"E' necessario farlo per creare un deterrente e controllare la minaccia militare presente nella penisola di Corea, migliorare le tecnologie nucleari e riducendo le dimensioni e il peso ed incrementando la potenza strategica degli ordigni nucleari", ha chiarito il leader supremo.
La volontà di "proteggere in maniera affidabile la sicurezza del Paese e delle persone e l'ambiente pacifico della costruzione socialista, ponendo le capacità di difesa dello Stato a un livello molto più alto".

Per il momento, la ricerca sui sottomarini a propulsione nucleare sembra essere la meno avanzata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE