Biden non vuole ricorrere al 25° Emendamento contro Trump

Bruno Cirelli
Gennaio 11, 2021

"Il mio obiettivo ora è quello di assicurare una transizione dei poteri tranquilla e ordinata". La possibilità, riportata oggi dal New York Times, appare confermata dalla dichiarazione con cui Trump, via Twitter, ha confermato, una volta per tutte, che non parteciperà al giuramento del suo successore. L'ipotesi è di istigazione alla sedizione. Citando il precedente di Richard Nixon nel Watergate, la Pelosi ha chiesto ai repubblicani di convincere il presidente a lasciare per evitare l'ignominia di un altro impeachment. "E' una decisione che deve prendere il Congresso - ha aggiunto Biden - io sono concentrato sul mio lavoro", rifrendosi soprattutto alle problematiche connesse con il Covid-19. La Pelosi ha detto che all' impeachment preferirebbe le dimissioni o il 25/emendamento, ma il vicepresidente Mike Pence (che sembra contrario) finora non si e' fatto sentire. E anche Joe Biden ha fatto sapere di non essere interessato a una discussione divisiva che non aiuta a riunificare il Paese.

Cosa gli ha fatto cambiare idea?

Washington - "I 75 milioni di patrioti che hanno votato per me avranno un'enorme voce in capitolo". "Non saranno mancati di rispetto o trattati ingiustamente in alcun modo, forma o forma!".

Un colpo di scena arrivato attraverso un video apparso su Twitter in cui, dopo i tragici eventi che hanno scosso l'America e il mondo in queste ore, Trump si è rivolto agli americani condannando le violenze e lanciando un appello alla riconciliazione. Aumentano intanto le dimissioni nel suo governo, l'ultima è la ministra dell'istruzione Betsy DeVos.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE