Anelli: Vaccinare subito tutti i medici!

Barsaba Taglieri
Gennaio 10, 2021

Oggi nelle Asl del Piemonte è stata anche la giornata in cui si è svolta una sessione speciale di vaccinazioni dedicata ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta. "Vaccinarsi ci permetterà di continuare a svolgere il nostro ruolo con maggior sicurezza per tutti"- sottolineano Roberto Venesia (Fimmg), Antonio Barillà (Smi) e Mauro Grosso Ciponte (Snami), rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei medici di famiglia. Il loro impegno, che sarà su base volontaria, partirà "non appena sarà disponibile il vaccino di Moderna e l'obiettivo è di arrivare a vaccinare entro fine ottobre circa 5 milioni di Lombardia", precisa all'ANSA Fiorenzo Corti, vicesegretario nazionale della Fimmg (Federazione italiana medici medicina generale).

Con cadenza mensile invece l'Ats e il Comitato Aziendale definiranno il programma vaccinale, verificando le necessità rispetto all'apporto dei medici di medicina generale. Ogni Ats siglerà un accordo con i sindacati su base provinciale, ricalcando l'accordo regionale. "Riteniamo sia fondamentale estendere la vaccinazione anche ai professionisti che operano privatamente, oltre al personale che lavora alle dipendenze del servizio sanitario regionale: più la vaccinazione è diffusa, maggiori sono i risultati che otterremo in termini di protezione della popolazione." - dichiara l'assessore alla Sanità, Luigi Icardi. "A differenza di quello di Pfizer, consente condizioni di conservazione a temperature standard di refrigerazione e potrà quindi essere somministrato anche dai medici di famiglia e dai pediatri" - commenta Filippo Anelli, Presidente dell'Ordine dei medici di Bari - "Questo consentirà di ampliare il numero dei medici vaccinatori e di avviare la fase di somministrazione alla platea dei pazienti più fragili, come anziani e malati cronici".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE