Borsa, giornata nervosa, Milano -0,21%.

Paterniano Del Favero
Gennaio 8, 2021

Secondo Christian Schmitt - senior portfolio manager Ethna DYNAMISCH - i mercati azionari inizieranno il 2021 con il vento a favore determinato dalla politica fiscale e monetaria, in quanto l'attuale contesto di tassi d'interesse bassi/zero/negativi continuerà ad accompagnare i mercati dei capitali per effetto della perdurante politica monetaria fortemente espansiva e non convenzionale delle banche centrali.

Analizziamo i fatti salienti della seduta grazie allo studio degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

Il FTSEMib ha registrato un progresso dello 0,05% a 22.746 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 22.622 punti e un massimo di 22.852 punti. Oggi, nel consueto articolo che precede l'apertura dei mercati, avevamo indicato nel titolo che una svolta importante era imminente.

I titoli bancari sono stati i protagonisti di questa seduta. All'improvviso gli acquisti sono impazziti. I commercianti ruppero il ritardo e iniziarono ad acquistare azioni di credito.

Bene anche gli altri industriali, con i guadagni di Stmicroelectronics (+3,67%), Saipem (+3,4%) e Buzzi Unicem (+3,28%). Mediobanca cresce del 3,8%, Intesa Sanpaolo del 3,4%, Mediolanum del 3,2%. Se il rally sarà confermato e se gli acquisti sui bancari proseguiranno, Unicredit, BPM e BPER saranno le azioni bancarie privilegiate dagli investitori esteri. Quindi quelli destinati a salire di più.

Ci sarà un rally a gennaio? Questo segnale è supportato dall'andamento del resto delle borse europee, tutte in forte rialzo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE