Avviato l'arricchimento dell'uranio - Energie & Risorse

Bruno Cirelli
Gennaio 8, 2021

"Considerando la precedente esperienza di arricchimento presso l'impianto di Fordo, la nuova linea di produzione per l'arricchimento dell'uranio al 20% è stata allestita molto rapidamente", ha sottolineato.

Il mese scorso il parlamento iraniano aveva approvato una legge che bloccava le ispezioni dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica se gli Usa e le nazioni europee non avessero rimosso le sanzioni economiche sulle banche iraniane e sulla vendita di petrolio in Iran.

Attualmente, l'arricchimento registrato dell'uranio iraniano è al 4,5%, già sopra il limite del 3,67% fissato dal Jcpoa.

L'avvio del processo di arricchimento dell'uranio al 20% annunciato dall'Iran, se confermato, "rappresenterebbe una notevole divergenza rispetto ai suoi impegni nucleari" previsti dall'Accordo di Vienna, "con gravi conseguenze in termini di non proliferazione" ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Peter Stano, nel corso di un punto stampa.

Mentre arrivava l'annuncio dell'arricchimento dell'uranio, l'Iran ha sequestrato, nelle sue acque territoriali, un'imbarcazione battente bandiera sudcoreana diretta negli Emirati arabi uniti.

Ieri il consigliere per la sicurezza nazionale della prossima amministrazione americana, Jake Sullivan, in un'intervista a Faared Zaakaria ha detto che il presidente Biden è pronto a rientrare nell'intesa non appena Teheran riprenderà a rispettare tutti i suoi obblighi - subordinando quindi la rimozione delle sanzioni al controllo del processo nucleare, il contrario di quanto chiede Teheran - ma ha aggiunto anche che subito dopo aver ripristinato il Jcpoa bisognerà discutere del programma missilistico iraniano, magari in un quadro regionale, allargato ad altre potenze dell'area, ma bisognerà parlarne. Secondo l'agenzia Tasnim, vicina alle Guardie della rivoluzione islamica, la nave è stata sequestrata per "inquinamento del Golfo Persico con sostanze chimiche". Ma, ha ribadito il premier, "Israele non permetterà all'Iran di produrre armi nucleari".

L'Iran ha informato l'ente dei suoi piani di arricchimento nella centrale di Fordow, che si trova in profondità dentro una montagna.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE