Coronavirus, muore a 35 anni la "maestra degli abbracci"

Bruno Cirelli
Gennaio 7, 2021

Zelene Blancas, una insegnante di 35 anni diventata famosa nel 2018 per un video diventato virale dei suoi studenti che si abbracciavano, è morta a causa del Coronavirus. Insegnava a El Paso spagnolo, era nata in Texas, ma aveva vissuto parte della giovinezza in Messico.

Il fratello aveva organizzato una raccolta fondi su GoFoundMe, per poter sostenere le spese sanitarie a Zelene che era sprovvista di assicurazione, dopo aver usufruito di tutti i giorni di malattia e delle ferie disponibili: una storia, questa, che riporta all'attenzione media le enormi disparità insite nel sistema sanitario statunitense, in cui il diritto alla salute è beneficio dei ricchi. Ora Zelene è morta, dopo essere risultata al Covid-19 il 20 ottobre ed aver trascorso due mesi ricoverata.

L'insegnante, il cui decesso a soli 35 anni ha sconvolto la città, era nota anche per parlare fino a tardi la sera al telefono con i genitori dei suoi studenti.

Continuava a seguire e a dare consigli sui libri e sulle materie ai suoi alunni, soprattutto dopo il lockdown che ha costretto gli alunni all'apprendimento a distanza. L'obiettivo era quello di diffondere la gentilezza nel mondo. "La sua vocazione era solo quella di diffondere gentilezza", ha detto la sua preside, Cristina Sanchez-Chavira - Incarnava la gentilezza e faceva sentire gli altri speciali. Nelle immagini, che hanno ottenuto più di 24 milioni di visualizzazioni, si vede un bambino fuori dalla porta della classe e sul muro dipinti quattro 'pulsanti' che corrispondono alle opzioni per il saluto alla fine della lezione: abbraccio, stretta di mano, batti il cinque o pugno con il pugno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE