Ho.mobile conferma il data breach. Cosa devono fare gli utenti?

Paterniano Del Favero
Gennaio 4, 2021

La temuta conferma è arrivata. L'azienda italiana, proprietà di Vodafone, ha annunciato di aver già allertato le autorità il 28 dicembre, subito dopo essersi accorta dell'attacco informatico.

La compagnia telefonica ho.Mobile conferma i sospetti emersi negli ultimi giorni: c'è stato un furto dei dati di alcuni clienti.

Ho.mobile sta informando direttamente solo i clienti interessati, pertanto, se non aveste ricevuto una comunicazione ufficiale (o se non la riceverete a breve), dovreste essere relativamente al sicuro.

In base alle indagini finora effettuate (e che sono ancora in corso) è emerso che solo una parte (non sappiamo quanto consistente) della base clienti sia stata coinvolta, e che i dati sottratti sono di tipo anagrafico (nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo) e relativi ad informazioni tecniche sulla SIM.

Per ovviare a questo problema, Ho Mobile offre la sostituzione gratuita della SIM presso i suoi punti vendita, da effettuare però esclusivamente di persona, a causa della necessità del riconoscimento della persona, dunque è necessario presentarsi presso un punto vendita con la SIM da cambiare e un documento d'identità.

Ti scriviamo per informarti che purtroppo ho. Inoltre, ne avevamo verificato anche l'autenticità del furto di dati chiedendo come prova i dati di una SIM ho.Mobile in nostro possesso, i quali erano risultati effettivamente corretti. I dati sottratti riguardano i riferimenti anagrafici e tecnici della SIM di alcuni clienti.

Ho attivato la ricarica automatica. No, non sono stati in alcun modo sottratti dati relativi al traffico (telefonate, SMS, attività web, etc.) né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento dei clienti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE