In Emilia Romagna aumento di contagi, oltre 2mila. 9 vittime nel riminese

Barsaba Taglieri
Gennaio 2, 2021

In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 7.683.

Su oltre 15.700 tamponi i nuovi positivi rilevati sono stati 2.116, di cui 930 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. L'età media nei nuovi positivi è di 48 anni. Sui 590 asintomatici, 334 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 64 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 5 con gli screening sierologici, 15 tramite i test pre-ricovero. Per 126 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 241 nuovi casi, Ravenna (237) e Modena (190); a seguire Rimini (153), Reggio Emilia (139), Piacenza (124), Ferrara (121), Parma (92).

Poi, Cesena (129), Forlì (117). Le 44 scatole arrivate oggi sono state scortate da Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e distribuite sul territorio regionale negli 11 centri al momento designati per effettuare le somministrazioni. A questi si aggiungono anche 208 test sierologici e 11.559 tamponi rapidi effettuati da ieri.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 3.118 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 109.546. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 56.057 (-755 rispetto a ieri). Il 95% è in isolamento a casa, privo di sintomi o senza bisogno di cure ospedaliere. Il maggior numero di vittime si registra nella provincia di Rimini: 9, 7 donne - una di 75 anni, una di 87 anni, due di 93 anni, due di 94 anni e una di 99 anni; due uomini di 73 e 82 anni. I tamponi eseguiti sono stati 2.522.

I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono 13.121.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE