Orgia eurodeputato ungherese a Bruxelles, la sua fuga precipitosa

Bruno Cirelli
Dicembre 2, 2020

Qualcuno l'ha già definita la storia dell'anno.

Un festino proibito in tempi di lockdown, a base di droga, alcol e sesso, è stato scoperto dalla polizia di Bruxelles in un locale sopra ad un bar. Tra di loro, anche un eurodeputato che ha tentato di sfuggire agli agenti.

Lo riportano i media belgi sottolineando che al party, trasformatosi in un'orgia con alcuni dei partecipanti nudi, avrebbero preso parte anche diplomatici ed un eurodeputato.

Il giornalista inviato del Times a Bruxelles, Bruno Waterfield, ha riferito la circostanza: "La storia del giorno".

La polizia ha fatto irruzione nel locale, situato nel centro della capitale, fermando 25 persone. "Il parlamentare europeo ha provato a volare via dalla finestra, ferendosi, prima di invocare l'immunità parlamentare".

Ci ha ricamato su Ryanair che - sui social network - ha immediatamente colto la potenziale vitalità della notizia e si è subito prodotta in una battuta notevole per prontezza di spirito: "Cercate di fare una rapida fuga da Bruxelles?".

Uno scandalo squote l'Europarlamento a Bruxelles.

Nella giornata di oggi Szajer ha diffuso una dichiarazione in cui ammette i fatti: "Ero presente alla festa privata - dice - dopo che la Polizia mi ha chiesto la mia identità, dato che non avevo un documento a portata di mano, ho dichiarato di essere un eurodeputato". "Secondo la Polizia - scrive ancora - hanno trovato pasticche di ecstasy, ma non era mia e non ho idea di chi fosse".

L'eurodeputato ha affermato di non avere fatto uso di droghe e si è offerto di fare un test istantaneo. "Mi rincresce profondamente di aver violato le restrizioni anti Covid, è stato un atto irresponsabile da parte mia - aggiunge Szajer - sono pronto a pagare la multa". Chiedo scusa alla mia famiglia, ai miei colleghi, ai miei elettori. "Il mio errore è strettamente personale, sono l'unico responsabile. Chiedo a tutti di non estenderlo alla mia terra o alla mia comunità politica".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE