Foggia, incendiata la porta di casa del calciatore Federico Gentile

Rufina Vignone
Dicembre 2, 2020

Ignoti si sono introdotti nel palazzo in zona macchia gialla a Foggia e hanno dato fuoco al tappetino e alla porta d'ingresso della casa dove il centrocampista numero 8 del Calciofoggia, sua moglie e i figli piccoli (di 8 e 3 anni) dormivano.

Abbiamo a che fare con balordi. "In qualità di primo cittadino e tifoso amante del Foggia Calcio, - ha concluso il sindaco - esprimo tutto il mio sostegno e la mia solidarietà a Federico Gentile e alla sua famiglia". Non possiamo restare inermi dinanzi a un episodio così terribile e violento - promette il sindaco -.

Il calciatore era in casa con la moglie e i due bambini. Lo ha detto all'ANSA il presidente del Foggia Calcio Roberto Felleca. "Poteva succedere una tragedia, fortunatamente sono intervenuti i vicini con dei secchi d'acqua e hanno spento le fiamme". "E' l'ennesima intimidazione che subisce questa società - ha aggiunto - sono convinto che non sia questa la vera tifoseria del Foggia, ma è il momento di dimostralo e non di tacere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE