Morte Maradona, l'avvocato dell'infermiera: "Diego ha battuto la testa prima di morire"

Rufina Vignone
Novembre 30, 2020

Maradona è stato onorato in tutti questi giorni tutti gli hanno dedicato un pensiero e il mondo del calcio lo sta onorando come non ha fatto mai con nessuno, d'altronde Diego era il numero uno. Era rinchiuso nella sua stanza, la mia assistita non poteva più controllare i suoi parametri.

"Maradona è caduto il mercoledì (della settimana precedente) prima della sua morte". Secondo quanto scrive Repubblica.it, nel quadro generale si sarebbe aggravata la posizione del medico personale Leopoldo Luque, indagato per omicidio colposo dalla procura di San Isidro. Subito dopo il gol il capitano del Napoli ha preso tra le mani una maglia e ha baciato la maglia n.10 di Maradona. Baquè ha specificato che Maradona ha battuto il lato destro della testa, la parte opposta a quella interessata dall'operazione.

Si continua a cercare di fare chiarezza sulla scomparsa di Maradona. "Se non fosse stato lì, ma fosse stato invece in una clinica, oggi probabilmente Maradona sarebbe ancora vivo: monitorando l'aumento della frequenza cardiaca, l'avrebbero soccorso in tempo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE