P. Sala: "Forse al Torino serviva più allenatore alla Ranieri"

Rufina Vignone
Novembre 29, 2020

Scendono in campo Torino-Sampdoria, due squadre che hanno bisogno di punti per scrollarsi di dosso il brutto campionato sin qui disputato. Era normale che il Torino impiegasse un pò di tempo per memorizzare i principi tattici del nuovo allenatore. Molti gol li hanno fatti in contropiede. Dobbiamo stare attenti alla loro verticalità, a come costruiscono e a come si lanciano nelle praterie avversarie. I ragazzi da questo punto di vista hanno avuto una reazione incredibile e giustamente in questo momento godono dell'entusiasmo, ma hanno anche la consapevolezza di aver fatto una grande cosa - ha sottolineato il tecnico del Genoa -. Quando dicevo che l'obiettivo erano i 40 punti quando già qualcuno pensava di andare oltre... Adesso dobbiamo ritornare alla vecchia Sampdoria.

Nessuna squadra ha perso più punti da situazione di vantaggio del Torino nelle prime otto gare stagionali nella storia della Serie A a girone unico, considerando sempre tre punti a vittoria: 14 punti, come l'Atalanta nel 2004/05; inoltre, nessunasquadra ne ha mai persi di più anche dopo la nona partita. È la cosa che facevamo l'anno scorso: lasciavamo la squadra avversaria giocare e riuscivamo noi a mettere la palla in rete.

Torino – Sampdoria, 9a giornata: formazioni, tattiche e diretta tv

Ranieri invece valuta un cambio di modulo, passando a un 4-3-3 che però non ha convinto nelle recenti uscite: si va verso la conferma del collaudato 4-4-2 dunque, con Quagliarella e Ramirez in attacco. "Lasciatemi domani l'ultimo allenamento per poi decidere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE