TMW RADIO - Di Marzio: "Maradona non è stato tutelato. Era una divinità"

Rufina Vignone
Novembre 27, 2020

In lacrime Di Marzio ha ricordato questi particolari e ha provato a spiegare la rabbia oltre che la tristezza provati per la morte di Diego Armando Maradona. Andai in Argentina a spese mie per vedere dei talenti e per fortuna lo scoprii. Era basso, tozzo, ma in campo in 10 minuti fece tre magie e a fine partita lo fermai per fargli firmare il contratto.

Diego poi passò al Boca e divenne un grande. Ieri la notizia che nessuno voleva sentire. Ha sconvolto tutti gli appassionati di calcio e ha stravolto tutta la città di Napoli che piange uno dei suoi figli prediletti. A Napoli era ancora pulito, secondo me alcuni compagni non sono riusciti a proteggere e a metterlo sulla strada giusta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE