Massimo Ranieri fa saltare il suo nuovo show: "Sono distrutto per Maradona"

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 27, 2020

L'amatissimo cantante Massimo Ranieri non è riuscito a nascondere il suo sconforto e a trattenere le lacrime. Massimo Ranieri, nato a Napoli, non poteva non essere straziato per la morte dell'ex calciatore Diego Armando Maradona che, negli anni '80, rappresentò per il capoluogo partenopeo e per la Campania tutta un simbolo di gloria e rinascita. Rai Tre ha così decise di spostare il debutto di Ranieri a giovedì prossimo, 3 dicembre, e di mandare in onda il docu-film Diego Maradona, di Asif Kapadia. Il tutto è stato registrato al Teatro Sistina in Roma. Massimo Ranieri, per di più napoletano, non avrà avuto molto da ridire per lo slittamento, supponiamo. Problemi tecnici a quanto pare, anche se in molti scommettono che abbia voluto, sino all'ultimo, provare a trattenere le lacrime e andare avanti con i suoi impegni.

Sono queste le parole di Ranieri in diretta Zoom con i giornalisti a cui ha comunicato anche il rinvio della presentazione: "Cercate di capire sono distrutto dal dolore". Ero a teatro e questa notizia mi ha segato le gambe. Sono letteralmente distrutto e disperato. Ho sperato fosse una fake news. - ha spiegato Ranieri come riporta Repubblica.it - Sto pagando lo sforzo fatto ieri di portare a termine la registrazione della terza puntata. L'interprete di Perdere l'amore si è detto devastato dalla notizia della morte del Pibe de Oro.

Ranieri, infine, ha trovato giustissima la decisione di rimandare l'inizio di Qui e Adesso e di dare spazio al "genio di Diego Armando Maradona" ma anche questo, ovviamente, è superfluo sottolinearlo. "Adesso abbiate pietà di me e scusatemi tanto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE