La Mercedes si scusa con la Cina per le parole di Bottas

Rufina Vignone
Novembre 22, 2020

"Sì, oppure il giorno che qualcuno ha comprato un pipistrello a Wuhan", riferendosi purtroppo all'inizio della pandemia di Covid-19.

"Cari fan cinesi, come tutti sappiamo, lo sport ci rende emozionanti, in particolare con gli alti e bassi portati da vittorie e sconfitte".

L'ultimo Gran Premio della Turchia è stato molto difficile per Valtteri Bottas, costretto a tagliare il traguardo in quattordicesima posizione per giunta dopo essere stato doppiato da Lewis Hamilton. Non aveva intenzione di offendere nessuno davanti alle telecamere subito dopo la gara, e di certo non ha voluto mancare di rispetto alla Cina o ai tifosi cinesi. "Valtteri è quello che tutti conosciamo, ha a cuore ogni tifoso in Cina tanto quanto noi, augura il meglio a ciascuno di voi e di stare al sicuro in un momento così difficile". "Vi auguriamo una fantastica settimana e non vediamo l'ora di iniziare insieme le ultime gare della stagione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE