Via libera al "decreto Ristori ter", aiuti per 2 miliardi

Paterniano Del Favero
Novembre 21, 2020

Il decreto Ristori ter è un piano che andrà ad affiancarsi a quello precedentemente attuato lo scorso 9 Novembre, il cosiddetto Decreto Ristori Bis. Con la Relazione, sentita la Commissione europea, il Governo richiede, per l'anno 2020, l'autorizzazione al ricorso all'indebitamento di 8 miliardi di euro in termini di indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche e di fabbisogno e di 5 miliardi di euro per il saldo netto da finanziare del bilancio dello Stato, in termini di competenza e in termini di cassa.

"Conosciamo l'impatto doloroso che le misure di contenimento del virus determinano sulle attività economiche. Per questo, con grande determinazione, siamo al lavoro costantemente per mitigarne gli effetti e sostenere le categorie che soffrono di più, per aiutarle ad affrontare questi ultimi mesi difficili che abbiamo davanti", aggiunge. A questa misura dovrebbe seguire in breve l'accordo per lo scostamento di bilancio.

Il passaggio delle diverse zone d'Italia da una zona a rischio minore ad una a rischio maggiore ha comportato anche l'aggravarsi della crisi economica già in atto.

Il Consiglio dei Ministri approva il nuovo Decreto Ristori. Ma in che modo sarà suddiviso il fondo?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE