Anche il fondatore di Twitter tra i nuovi soci di Satispay

Paterniano Del Favero
Novembre 21, 2020

Il nuovo round di finanziamento annunciato da Satispay, la fintech italiana che ha sviluppato una proposta unica nell'ambito del mobile payment (qui una raccolta di articoli che abbiamo pubblicato sull'azienda) è significativo per vari motivi. Il round è composto da 68 milioni di capitale risultanti dall'acquisto di azioni di nuova emissione e da 25 milioni frutto dell'acquisto di quote in capo a precedenti investitori che, per favorire la risposta all'eccesso di domanda, hanno lasciato spazio a soggetti in grado di sostenere la crescita internazionale. Da Tim Ventures, il corporate venture capital di Tim, a Square, la fintech americana del settore guidata da Jack Dorsey, fondatore di Twitter.

TIM Ventures e LGT Lightstone hanno investito circa 20 milioni di euro a testa, mentre Square e Tencent si sono impegnate per circa 15 milioni di euro ciascuna. Sommando questo nuovo round di serie C ai 42 milioni dei precedenti round di serie A e B, sottoscritti da business angel e investitori industriali e internazionali, Satispay raggiunge complessivamente 110 milioni di investimenti raccolti dalla nascita nel 2013. Al fianco di questi attori, come sempre, il gruppo di investitori e angel investor che continuano a seguire e supportare il progetto Satispay ormai da anni.

Il round di investimento ha superato l'obiettivo di raccolta di 50 milioni, favorito dalla cessione delle quote di soci storici come Iccrea. In tutto il mondo chi propone con successo nuovi modelli di pagamento sembra muoversi lungo un fil rouge comune. Lo stesso che ha tracciato la crescita di Satispay e su cui continueremo a lavorare: sviluppare attorno al pagamento servizi a valore aggiunto che possano essere per utenti ed esercenti una via rapida per trarre vantaggio dalla rivoluzione digitale, senza subirla ma cavalcandola verso modelli di e-commerce di prossimità. TIM è un partner con cui lavoreremo da subito per accelerare ancora di più la crescita in Italia.

Satispay conta 1,3 milioni di utenti e i pagamenti tramite la sua piattaforma sono accettati da più di 130.000 esercenti, con una crescita sostenuta nell'ultimo anno: l'obiettivo, adesso, è quello di espandersi in Europa (al momento la piattaforma è operativa in Italia, Germania e Lussemburgo, dal 2021 è previsto l'ingresso sul mercato francese).

L'azienda ha registrato un netto incremento delle iscrizioni e dell'utilizzo della app nei mesi della pandemia.

Da gennaio a ottobre 2020, Satispay ha registrato 21,5 milioni di pagamenti, per un valore complessivo di 400 milioni di euro: il 78% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Il closing formale dell'operazione, nei termini deliberati, è atteso entro la fine dell'anno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE