F1/ La psicoanalisi di Vettel: "Ho pensato di essere finito"

Rufina Vignone
Novembre 20, 2020

Sebastian Vettel ha festeggiato un podio che sa di orgoglioso saluto alla Ferrari. Il tedesco ai microfoni di 'Zeit' sembra aver già dimenticato la Ferrari: "la situazione non è delle più facili: il rapporto tra me e il team è un po' congelato, non è più la grande storia d'amore". Secondo il tedesco sì. Non si può. Forse saremmo inutili o forse loro sarebbero inutili nelle nostre auto perché sono troppo veloci, chi lo sa?

Non sono più coinvolto come una volta. Quello che conta ora è quello che mi riguarda adesso. "Tutto ciò che va al di là di questo non dovrebbe più interessami". Ho 33 anni e non voglio guidare ancora a 40. Non saremo in grado di raggiungere il successo rapidamente, ma sono sicuro che ci sarà un umore completamente diverso e un nuovo obiettivo: "aiutare il team a progredire".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE