Brindisi, morta prematuramente regista Valentina Pedicini

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 20, 2020

Roma - È morta a Roma la regista Valentina Pedicini. Aveva solo 42 anni. Da giorni si trovava ricoverata presso il policlinico Gemelli per un male che da mesi la tormentava.

Con il film "Dove cadono le ombre", presentato al festival di Venezia 2017, ha vinto il premio NuovoImaie Talent Award. Dalla camera ardente del policlinico Gemelli di Roma la salma sarà trasferita a Foglianise, in provincia di Benevento, in cui saranno celebrati i funerali.

Così la ricorda Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema: "Sono molto addolorato per la scomparsa prematura di Valentina Pedicini, regista di talento che ci ha portato con il suo ultimo delicato e potente lavoro Faith all'Idfa di Amsterdam e poi a Berlino, documentario prodotto da Rai Cinema che ha raccolto meritatamente tanti riconoscimenti nel mondo".

Valentina Pedicini posa davanti

Diplomata alla Zelig International School Of Documentary, con il documentario Dal profondo sull'unica operaia nelle miniera di Nuraghe Figus, vince il Premio Solinas 2012 ed entra nella cinquina dei David di Donatello. Le sue opere vengono selezionate e finiscono all'attenzione di numerose kermesse. Il suo primo corto, Era ieri, è ambientato a Brindisi e viene proiettato al Festival di Venezia 2016. Con il docu-film "Faith" conquista i Docs di Barcellona nel 2019. "Faith" è una cronaca - nello stesso stile di "Dal profondo" - di una comunità di monaci guerrieri, isolati da vent'anni in un monastero tra le colline italiane.

In una recente intervista al quotidiano La Repubblica, Valentina Pedicini dichiarò: "Sono sempre stata convinta che nel cinema, come nella vita, tutta la bellezza e la durezza si nascondano nei dettagli: il modo di fare, più che le azioni in sé, lo sguardo più che gli occhi, il sospiro tenuto a lungo, più che il pianto a dirotto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE