Vaccino antinfluenzale, le nuove dosi non prima del 18 novembre

Barsaba Taglieri
Novembre 15, 2020

Quindi, secondo la prospettiva della Regione, un pugliese su due avrà il vaccino antinfluenzale. Dai territori arrivano preoccupanti segnalazioni di quanto siano sempre più introvabili. "Considerando che il picco dell'influenza stagionale è prevista non certo domani, è il caso che si mantenga la calma e che ci si attenga a quanto segnalato sia dalle autorità sanitaria, sia da quello che diciamo noi con i contati giornalieri con i nostri assistiti" ha sottolineato Pesca. A dirlo è Nicola Conficoni, consigliere regionale del Pd, in una nota. È il caso dell'Umbria dove addirittura si è assistito a scene poco edificate dove pazienti hanno aggredito verbalmente i medici accusandoli di non volerli vaccinare. Si può arrivare quasi a un'aggressione per una situazione del genere?

Frigoriferi vuoti a Bergamo, la profilassi antinfluenzale è ferma e non si sa quando riprenderà. Pier Luigi Lopalco, che fa il punto sulla distribuzione del vaccino anti-influenzale in Puglia: "La Regione Puglia già dalla scorsa primavera ha deciso di acquistare una quantità di vaccini anti-influenzali molto più elevata rispetto al passato, per garantire alla popolazione pugliese la massima copertura. Tutto ciò purtroppo - chiosa Conficoni - rende più difficile evitare che il Fvg si trovi in futuro nella zona arancione, con tutte le conseguenti restrizioni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE