BMW lancia un abbonamento per evitare gli autovelox negli USA

Paterniano Del Favero
Novembre 15, 2020

Negli USA arriva un servizio in abbonamento offerto da BMW per scovare gli autovelox per tempo.

Diciamolo subito, in Italia è illegale, quindi è inutile che vi sfregate le mani con l'idea di aver scoperto la panacea per le multe da eccesso di velocità, ma in America sarà disponibile dal 2021 e sfrutterà i sensori dell'auto per andare ad analizzare la strada al fine di segnalare anche gli autovelox che utilizzano il laser e risultano più difficili da individuare e da evitare.

L'abbonamento rientra nel pacchetto BMW ConnectedDrive ed è destinato ai modelli che utilizzano sia l'iDrive 7 che il Live Professional Cockpit. Nello specifico, si tratta di un sistema realizzato da Here Technologies e Cedar Electronics che attinge ad un database di telecamere sia fisse che mobili e persino situate sugli impianti semaforici, nessuna condivisione di dati da parte degli utenti come avviene per Waze quindi. Ma anche e soprattutto di impiegare i sensori di bordo per scansionare la strada alla ricerca di radar o laser impiegati dagli autovelox.

L'abbonamento, gratuito per tre mesi, sarà successivamente rinnovabile al costo di 25 dollari per la durata di 15 mesi.

La cosa migliore resta sempre quella di restare nei limiti di velocità imposti sulle strade e, se proprio si è colpevolmente distratti quando si guida, consultare almeno gli elenchi settimanali di autovelox e telelaser pubblicati dalla Polizia di Stato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE