Via libera al Decreto Ristori bis: ecco in cosa consiste

Paterniano Del Favero
Novembre 9, 2020

Nelle prossime ore è attesa la pubblicazione.

Il consiglio dei ministri stanotte ha dato il via libera al decreto Ristori bis, con il nuovo pacchetto di aiuti per le attività e le famiglie più colpite dalle nuove restrizioni anti-Covid.

E ancora "trenta ufficiali medici con il grado di tenente o corrispondente, di cui 14 dell'esercito italiano, 8 della marina e 8 dell'aeronautica" e "70 sottufficiali infermieri con il grado di maresciallo" potranno essere arruolati secondo quanto prevede la bozza del decreto ristori bis. Chi ha preso il primo contributo beneficerà anche del secondo. E' previsto un nuovo contributo a fondo perduto per specifiche imprese che operano nelle Regioni caratterizzate da uno scenario di elevata o massima gravità.

In ogni caso, può sicuramente presentare nuova domanda per il contributo previsto dal Decreto Ristori.

Viene istituito un fondo per compensare le attività delle Regioni che potrebbero venire interessate da future misure restrittive, per erogare futuri contributi in modo automatico.

CONTRIBUTI PER ATTIVITA' NEI CENTRI COMMERCIALI E PER LE INDUSTRIE ALIMENTARI - "È prevista la costituzione di un fondo per ristorare con un contributo a fondo perduto le perdite subite dalle attività economiche che hanno sede nei centri commerciali e per le industrie alimentari".

Credito d'imposta sugli affitti commerciali. Esponiamo, quindi, una guida completa a tutti i contributi previsti dal Decreto Ristori 2, che ha messo in campo 2,5 miliardi di euro di aiuti.

Cancellazione della seconda rata dell'IMU.

Inoltre il nuovo provvedimento dispone anche ulteriori aiuti fiscali e contributivi: sono infatti sospese le ritenute e i pagamenti Iva di Novembre per tutte le attività nelle zone rosse, ovvero Valle d'Aosta, Lombardia, Piemonte e Calabria, dove viene tolta anche la seconda rata Imu.

Sospensione dei contributi previdenziali.

Chi opera nelle zone gialle si vedrà sospesi i contributi previdenziali e assistenziali per il mese di novembre mentre chi ha sede nelle arancioni e rosse anche per dicembre. Si pensa anche a rifinanziare il bonus baby sitter.

Con un fondo straordinario viene dato un sostegno in favore dei soggetti attivi nel terzo settore, organizzazioni di volontariato, associazione di promozione sociale e organizzazioni non lucrative di utilità sociale, che non rientrano fra i beneficiari del contributo a fondo perduto.

FILIERA AGRICOLA. Sostegno alla filiera agricola, pesca e acquacoltura.

Previsto l'arruolamento a tempo determinato di 100 fra medici e infermieri militari e la conferma fino al 31 dicembre di 300 fra medici e infermieri.

Per il sistema giudiziario sono previste misure urgenti per giudizi penali di appello, per la sospensione dei termini utili alla prescrizione, e per i termini di custodia cautelare.

Il Decreto Ristori bis, che dopo l'approvazione in Consiglio dei ministri verrà trasformato in un emendamento al primo decreto Ristori, contiene anche un fondo per far fronte a variazioni della platea legate al possibile ingresso di altre Regioni nella zona rossa.

Sono rafforzati gli obblighi di pubblicità e trasparenza in relazione al monitoraggio e all'elaborazione dei dati epidemiologici rilevanti per la classificazione delle aree del Paese destinatarie delle varie misure di contenimento.

A quanto apprende l'Adnkronos, dovrebbe sfiorare i due miliardi il dl ristori bis su cui lavora il governo in vista della nuova stretta introdotta con un Dpcm che il premier Giuseppe Conte confida di chiudere in serata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE