Covid19, Ordine dei medici: "lockdown totale in tutto il Paese"

Barsaba Taglieri
Novembre 9, 2020

"Una pesantezza oggettiva di una struttura che ancora sta reggendo come operatività ma che teme di non farcela", dice il virologo all'Università di Milano, Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute e direttore Sanitario dell'Irccs Galeazzi di Milano, Fabrizio Pregliasco, interpellato sul caos ospedali con lunghe code dinanzi ai pronto soccorso e reparti verso la saturazione. A Monza una delle province più colpite della Lombardia dalla seconda ondata di epidemia risulta oltre il 70% dei posti occupati. In Puglia la sanità "è al collasso". L'altro "enorme rischio - aggiunge - è che si blocchino il resto degli interventi medici".

Solo pochi istanti fa poi, nel corso di un'intervista andata in onda durante il Gr2 Rai, Anelli ha esplicitamente chiesto un lockdown per l'intero Paese al più presto. Ora, l'Ordine dei Medici rappresentato dal Dottor.

Di questi 1.427 sono i ricoverati con un incremento di 97: 1250 in regime ordinario e 177 in terapia intensiva con un aumento di otto ricoveri. Lo ha detto all'ANSA il presidente della Federazione degli Ordini dei medici Filippo Anelli. Una situazione sanitaria quindi sempre più problematica e che richiederebbe dei provvedimenti tempestivi. A chiederlo, alla luce dei dati, soprattutto quelli sui ricoveri in ospedale e nelle terapie intensive, è il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli, dalla pagina Fb della stessa Federazione il quale accende un faro sulla carenza di medici specialisti, mentre 23000 medici laureati sono in attesa di potersi specializzare.

Anche sul trend dei decessi è allarme: "Nell'ultima settimana i morti sono stati in media 338 al giorno; in un mese, con tale media, arriveremmo a circa 10mila decessi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE