Coronavirus, Brusaferro: "La seconda ondata investe tutta l’Italia"

Barsaba Taglieri
Novembre 5, 2020

"Ci sono regioni dove la circolazione è particolamente elevata ma l'idea importante di questa evoluzione è che il virus, a differenza della prima ondata, circola in tutte le Regioni".

Così Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità, in audizione davanti alla commissione Affari sociali della Camera.

L'Italia, sul fronte Covid-19, è nel pieno di "un escalation dopo un periodo di transizione". "Questo è un elemento di attenzione perché vuol dire che un alto numero di persone anziane contrae l'infezione e può avere una sintomatologia grave". "Nel mirino adesso ci sono specialmente gli ultra 70enni e questo è un dato su cui bisogna fare molta attenzione". "Come Paese dobbiamo garantire che ci siano disponibilità lì dove emergano necessità di degenza ordinaria o terapia intensiva". Alcune regioni hanno supero la soglia critica dei posti in terapia intensiva, altre regioni sono vicine. Il problema è infatti che se una struttura ha 100 posti letto in degenza ordinaria e il 40% sono occupati da pazienti Covid, quell'ospedale dovrà riprogrammare le attività per dare priorità alla clinica dei pazienti infetti dilazionando ricoveri per altre patologie.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE