Covid. Anelli (Ordine dei Medici): "La seconda ondata potrebbe essere uno tsunami"

Barsaba Taglieri
Novembre 4, 2020

Infatti il rapporto tra positivi e tamponi scende dal 16,4% di ieri al 15,5%, secondo il sito della Protezione Civile. I guariti e i dimessi sono 302.275 (+6.258).

Coronavirus l'appello dei medici
Coronavirus l’appello dei medici

"La preoccupazione è che questa seconda ondata non sia una mareggiata, ma uno tsunami che potrebbe travolgere il sistema sanitario". "Per questo chiediamo al Governo misure più aggressive", aggiunge il numero 1 della Fnomceo. L'emergenza Covid potrebbe tornare con forza più prepotente di prima e adesso l'attenzione è fondamentale, soprattutto in quei luoghi ancora aperti ma che possono essere veri e propri pericoli. Perciò è slittato a domani la stesura del piano anti-epidemico che sarà contenuto nel Decreto del presidente del Consiglio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE