Audi A1 con comandi vocali, Alexa e porte USB-C

Paterniano Del Favero
Novembre 2, 2020

La 'piccola' della casa tedesca, ispirata esteticamente alla storica Audi ur-quattro, la seconda generazione di Audi A1 Sportback è caratterizzata da sistemi d'infotainment e assistenza al conducente al livello delle 'sorelle' di categoria superiore. Peculiarità condivise da Audi A1 Citycarver, il modello più eclettico della gamma A1, in grado di abbinare l'agilità di una compatta, la versatilità di un crossover, il look grintoso di un'off-road e la marcata integrazione nel mondo digitale.

In vista del 2021, l'equipaggiamento di Audi A1 viene ulteriormente arricchito dall'adozione della piattaforma d'infotainment MIB 3 e da nuovi servizi Audi connect. In più l'assistente vocale è ora attivabile con il comando "Hey, Audi" oppure direttamente "Alexa" visto che il sistema è di proprietà Amazon. Quest'ultima formulazione dedicata all'assistente vocale di Amazon, basato sul cloud. L'adozione della piattaforma MIB 3 include anche un nuovo pannello di controllo della schermata iniziale MMI touch screen, con una migliore disposizione dei controlli per facilitare le operazioni più utilizzate. L'ampliamento delle funzioni prevede la possibilità di attingere a informazioni dettagliate sul traffico, con una logica che da reattiva diviene anche predittiva. Grazie alla sim card installata nel veicolo che lo collega in modo permanente alla rete, il sistema operativo del veicolo può agire anche in modo predittivo nel corso della navigazione, rendendo il viaggio più facile e scorrevole. Compatto e leggero - pesa solo 88 kg - il 3 cilindri di 999 cc si avvale di soluzioni raffinate quali il basamento in alluminio, le bielle forgiate e i pistoni in lega leggera esenti da squilibri al punto che il motore non richiede un albero di equilibratura.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE