Bielorussia, indetto lo sciopero nazionale contro Lukashenko

Bruno Cirelli
Ottobre 27, 2020

Oggi alle 23:59 (22:00 di Roma) scade il termine dell " ultimatum popolare" che l'ex candidata alla presidenza Svetlana Tikhanovskaya ha presentato alle autorità della repubblica.

È una buona notizia, quindi, apprendere che l'attribuzione del Premio Sacharov - che il Parlamento europeo attribuisce annualmente a chi si distingue per la difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali nel ricordo del grande scienziato e dissidente politico russo - sia stata concessa al Consiglio di coordinamento dell'opposizione democratica in Bielorussia, un organismo composto in gran parte di donne coraggiose che hanno saputo guidare, e continuano a farlo, la protesta contro il dittatore bielorusso Lukashenko. Lo ha riferito l'addetta stampa del ministero dell'Interno, Olga Chemodanova, che ha riferito che "generalmente i manifestanti hanno ignorato le misure di sicurezza e hanno portato con sé bambini piccoli". Come per le proteste delle settimane precedenti, le stazioni della metropolitana del centro sono state chiuse, per dissuadere le persone dal radunarsi, e internet mobile è stato limitato. Questi ultimi sono stati i veri protagonisti della giornata a Minsk con cortei vicino alle università. Giunta la polizia antisommossa hanno iniziato ad arrestare gli operai che non volevano rientrare al lavoro.

Nel seguente Tweet, la colonna dei lavorati della Fabbrica di trattori di Minsk chiede di unirsi allo sciopero.

Già ieri la polizia in Bielorussia ha arrestato 523 persone durante le proteste antigovernative, 160 nella capitale Minsk.

Svetlana Tikhanovskaya tramite il suo canale Telegram sostiene i manifestanti. "Il potere della solidarietà ha spaventato il regime che la repressione perché non è capace di nient'altro", ha scritto lunedì.

La polizia bielorussa ha fermato un numero imprecisato di studenti universitari che protestavano contro il presidente Aleksandr Lukashenko nel giorno dello sciopero nazionale indetto dall'opposizione contro le mancate dimissioni del capo dello Stato. Sembra, invece, che Lukashenko per il momento non abbia commentato gli eventi di ultimi due giorni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE