Polonia, vietato l'aborto anche in caso di malformazioni del feto

Bruno Cirelli
Ottobre 24, 2020

Una sentenza arrivata dopo un appello alla Corte da parte di un centinaio di parlamentari che sostenevano che l'aborto a causa di malformazione violasse i principi della Costituzione che protegge la vita di ogni individuo. Il Paese aveva già una delle legislazioni sull'aborto più restrittive di tutta l'Europa, approvata nel 1993, che consentiva l'aborto solo in tre casi: pericolo di vita della madre, stupro e gravi malformazioni del feto.

Permettere l'interruzione di gravidanza quando il feto evidenzia problemi genetici equivarrebbe a legalizzare "pratiche eugenetiche su un bambino non ancora nato, negandogli così il rispetto e la tutela della dignità umana". "I giudici si sono dichiarati contro l'eugenetica e a favore del diritto alla vita dei neonati, anche se malati, dimenticando che si tratta molto spesso di feti incapaci di vivere in modo autonomo", ha detto Krystyna Kacpura della Federazione per le donne, che ha assistito alla seduta della Corte. Infine, le attiviste hanno ricordato la campagna di informazione e sostegno alle donne Abortion Without Borders, nata come risposta alle leggi anti-abortiste polacche. O meglio, resta formalmente lecito solo in caso di incesto, violenza sessuale o serie minacce per la loro salute.

"La sentenza equivale a un divieto di abortire - ha chiarito la commissaria per i diritti umani del Consiglio d'Europa, Dunja Mijatovic - e viola i diritti umani".

Nel 2019, secondo i dati ufficiali, in Polonia si sono registrati in tutto 1.110 aborti, 1074 dei quali decisi in seguito alla scoperta di malformazioni o patologie irreversibili del feto.

Positiva invece la reazione del presidente della Repubblica Andrzej Duda, esponente di un partito conservatore di ispirazione clericale. Con il nuovo divieto la situazione non farà che peggiorare. Il Tribunale Costituzionale era presente in aula al completo. Hanno marciato portando con sé candele o cartelli che parlavano esplicitamente di "tortura". A Varsavia si sono subito scatenate le proteste, con manifestazioni andate in scena nella notte.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE