Maria De Filippi e Maurizio Costanzo amanti | Marta Flavi: "Quando l’ho scoperto…"

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 24, 2020

Marta Flavi tira una bordata a Maria De Filippi.

Il noto giornalista italiano Maurizio Costanzo, nonchè marito di Maria De Filippi non ha nascosto la sua ammirazione per una persona speciale del cast della Rai. A tal proposito la donna non ha fatto mistero che il loro è stato un amore clandestino all'inizio perchè lui era impegnato con Marta Flavi.

Maria De Filippi ha svelato che lei e Maurizio Costanzo erano amanti.

La conduttrice Mediaset aveva rivelato a Mara Venier che quando è iniziata la sua relazione con Costanzo lui era sposato con Marta Flavi e la tradiva: "Speriamo che nessuno si offenda, nemmeno la sua ex moglie", aveva detto. Maurizio è sicuramente l'altra metà della mela. Oggi proprio la Flavi ha rilasciato una lunga intervista sull'ultimo numero del settimanale Nuovo.

In un primo momento il tradimento le ha fatto uno "strano effetto" e ha "sofferto" per la separazione avvenuta nel 1990. Comunque sia io che Maria siamo andate oltre quella storia... Lui per me era come un padre, ma con il tempo avevo capito che non poteva funzionare, davanti al tradimento lo cacciai di casa.

Marta Flavi ha raccontato di aver sofferto moltissimo a causa della separazione da Maurizio Costanzo, ma nonostante questo ha molta stima e gratitudine nei confronti di Maria De Filippi. Ma ora ne è contenta, e anzi lancia una stoccata ad entrambi: "Ringrazio Maria per avermelo portato via".

"Stavano facendo un discorso, si alludeva al fatto che non volesse fare più l'amante..." ha spiegato Marta Flavi, confermando che Maria De Filippi aveva le idee ben chiare e non aveva nessuna intenzione di essere solo una semplice amante.

"Gli feci la valigia e gliela misi fuori dalla porta di casa..." ha dichiarato la donna. Oggi tra lei e Maria De Filippi non ci sono problemi di alcun genere, ma ovviamente un tradimento è una grande ferita che l'ha portata a soffrire moltissimo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE