Xi, lotta contro chi crea problemi alle porte della Cina

Bruno Cirelli
Ottobre 23, 2020

Alla commemorazione dei 70 anni dell'ingresso dei Volontari del popolo cinese nella guerra di Corea, l'unica combattuta contro gli Usa, Xi ha detto che la vittoria del conflitto è il promemoria di una nazione pronta a lottare contro chiunque "crei problemi alle porte della Cina".

No a "egemonia e bullismo" - Secondo Xi, invece nel mondo di oggi "unilateralismo, protezionismo ed estremo egoismo di ogni tipo porteranno il mondo soltanto in un vicolo cieco. E i ricatti, i blocchi o la estrema coercizione non funzioneranno". Allo stesso tempo, però, il presidente Xi ha affermato che il popolo cinese si batterà certamente contro qualsiasi iniziativa grave che miri ad aggredire la sovranità, la sicurezza e gli interessi di sviluppo del paese, oltre che contro qualsiasi tentativo di aggressione e di separazione del territorio cinese.

Il presidente cinese non cita direttamente gli Stati Uniti, le cui relazioni sono arrivate ai minimi storici nelle ultime decadi, a causa di una serie di dispute in vari settori che riguardano questioni commerciali, tecnologiche e geopolitiche.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE