Vuelta, il primo arrivo il salita premia Martin

Rufina Vignone
Ottobre 23, 2020

Dan Martin ha conquistato la terza tappa della Vuelta, da Lodosa a La Laguna Negra - Vinuesa, primo arrivo in quota della corsa.

La partenza di Lodosa è caratterizzata subito dalla fuga da parte di cinque corridori: "Donovan (Sunweb), Van der Sande (Lotto-Soudal), Terpstra (Total Direct Energie), Bagues (Caja Rural-Seguros RGA) e Smit (Burgos-NH), che dopo 50 km accumulano 4'15" di vantaggio. Dopo il Gpm di Puerto de Oncala, però, il distacco inizia progressivamente a ridursi fino ad annullarsi a 60 km dall'arrivo.

Se si esclude un timido allungo di Kenny Elissonde a 2800 metri dall'arrivo, i principali favoriti di questa Vuelta si sono giocati tutti all'ultimo chilometro dove si trovavano le pendenze più importanti di questa salita verso La Laguna Negra. Completa il podio Richard Carapaz. Proprio l'irlandese della Israel Start-Up Nation compie lo scatto decisivo che gli permette di anticipare lo sloveno e l'ecuadoriano, rispettivamente secondo e terzo al traguardo. "In maglia rossa ancora Primoz Roglic, il 30enne sloveno della Jumbo-Visma (vincitore della Vuelta 2019) in classifica generale conserva il primato con 5" di vantaggio sull'irlandese. Domani finalmente toccherà ai velocisti con una quarta tappa di 191.7 chilometri da Garray a Ejea de los Caballeros, senza alcun gran premio della montagna ma con il vento come unica grande incognita.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE