Sfregiate 70 opere d'arte nei musei di Berlino

Bruno Cirelli
Ottobre 23, 2020

La polizia di Berlino ha dichiarato di aver avviato un'indagine, ma non ha rilasciato dichiarazioni sul motivo su quello che probabilmente risulta essere uno dei più grandi attacchi legati al mondo dell'arte antica in Germania. I musei coinvolti nell'attacco, oltre al Pergamon, sono il Neues Museum, l'Alte Nationalgalerie e altri. Il fatto risale al 3 ottobre, il giorno in cui si sono celebrati i 30 anni della Riunificazione tedesca.

Attila Hildmann, cos' si chiama il presunto colpevole, in passato aveva definito il Museo di Pergamo come un "Trono di Satana" e centro dei "satanisti e dei criminali del coronavirus".

A inizio estate, lo chef cospirazionista era stato allontanato dalla scalinata dell'Altes Museum, dove aveva l'abitudine di tenere i suoi comizi. Si sospetta che l'azione vandalica sia avvenuta da parte di un 39enne fanatico.

Spruzzato del liquido oleoso su decine di opere. Sono più di 70 le opere dal valore inestimabile ad avere subito il grave danno. Fra i quadri danneggiati ci sono dei dipinti dell'Ottocento, che sono ospitati nella Alte Nationalgalerie.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE