Vaccino Covid Oxford, morto un volontario in Brasile

Barsaba Taglieri
Ottobre 21, 2020

La Commissione europea ha commissionato ad Astrazeneca e ad altre società alcune centinaia di milioni di dosi, nonostante lo stop di alcuni giorni dello scorso settembre dovuto al manifestarsi di sintomi non conformi su una volontaria che si era sottoposta alla sperimentazione. Lo riporta la Reuters, citando l'autorità sanitaria brasiliana Anvisa e l'università federale di San Paolo, che contribuisce a coordinare la fase 3 della sperimentazione nel Paese sudamericano.

Fondamentale affinché il vaccino anti Covid-19 arrivi sul mercato è la conclusione positiva della fase 3 per la sperimentazione.

Le azioni AstraZeneca hanno perso l'1% dopo la diffusione della notizia.

La corsa a un vaccino efficace contro il coronavirus potrebbe subire una battuta d'arresto. Si trattava di un medico brasiliano di 28 anni, di cui però sono ancora ignote le cause del decesso. Stando a quanto riferisce il quotidiano O Globo il caso è attualmente allo studio degli esperti e l'Anvisa ha suggerito di proseguire i test su tutti gli altri volontari.

I test di sperimentazione sui vaccini di Oxford University e AstraZeneca vengono condotti in "doppio cieco": né i medici né i pazienti, quindi, sanno se ai volontari sia stato somministrato il farmaco oppure un placebo. In una nota, l'agenzia ha affermato che "sulla base degli impegni di riservatezza etica previsti dal protocollo, le agenzie di regolamentazione coinvolte ricevono dati parziali in merito all'indagine svolta da questo comitato, che hanno suggerito di continuare lo studio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE