Intel vende business memorie Nand a Sk Hynix per 9 miliardi

Paterniano Del Favero
Ottobre 21, 2020

Con la cessione della divisione memorie flash di Intel a SK Hynix cambiano proprietà il business delle memorie NAND e anche quello dell'archiviazione, incluse le unità SSD che non rientrano nel marchio Optane, la produzione di chip NAND e dei wafer, oltre allo stabilimento di produzione di Dalian in Cina.

Intel vende il business nelle memorie Nand alla sudcoreana Sk Hynix per 9 miliardi di dollari. Resterà nelle mani di Intel il business delle soluzioni Optane basate su memoria 3D XPoint. Inoltre conta di compiere un balzo in avanti e di affermarsi come una delle principali aziende globali di semiconduttori.

Questa transazione ci consentirà di dare ulteriore priorità ai nostri investimenti in tecnologie differenziate, in cui possiamo svolgere un ruolo più importante nel successo dei nostri clienti e fornire rendimenti interessanti ai nostri azionisti.
Dopo aver ricevuto queste approvazioni, SK hynix acquisirà da Intel l'attività NAND SSD (inclusi IP e dipendenti associati a NAND SSD), nonché la struttura di Dalian, con il primo pagamento di 7 miliardi di dollari.

SK hynix acquisirà da Intel le restanti attività, compresa la proprietà intellettuale relativa alla produzione e alla progettazione di wafer flash NAND, dipendenti di ricerca e sviluppo e la forza lavoro della fabbrica di Dalian, al momento della chiusura definitiva, prevista per marzo 2025 con il pagamento rimanente.

Nel periodo compreso fra la prima e la seconda tranche Intel continuerà a produrre wafer NAND presso la Dalian Memory Manufacturing Facility. Nella nota ufficiale Intel e SK Hynix sottolineano che lavoreranno insieme per garantire una transizione senza soluzione di continuità per clienti, fornitori e dipendenti.

Nel semestre che si è chiuso a giugno 2020 SK Hynix era il quinto produttore mondiale di NAND Flash con il 12%, Intel era sesta. Secondo gli analisti di TrenForce, il mercato della NAND flash nel secondo trimestre vedeva Samsung al vertice con una quota del 31% circa in termini di fatturato, seguita da Kioxia con il 17% e WD con il 16%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE