Dacia Spring Electric presentata: mica male l’elettrica low cost rumena!

Paterniano Del Favero
Ottobre 19, 2020

Dopo Logan, Duster e Sandero, ora è il turno della Spring... rigorosamente Electric! Dacia Spring Electric e' una citycar versatile e pratica. L'arrivo sul mercato delle citycar elettriche Dacia è stato preannunciato a Marzo 2020 con la presentazione della showcar Dacia Spring Electric. Il prezzo? Non è ancora stato specificato, ma dovrebbe essere inferiore ai 15mila Euro. Quando dacia Spring Electric è in carica, l'App permette di acquisire informazioni sui progressi della ricarica permettendo di attivarla o sospenderla. La sua compattezza aiuterà tutti coloro che non sono abituati alle dimensioni generose degli Sport Utility Vehicle a destreggiarsi al meglio in ambito urbano, dove l'agilità è sicuramente una delle caratteristiche fondamentali richieste da un'automobile moderna.

Per quanto riguarda l'estetica, il nuovo SUV firmato Dacia presenta gruppi ottici anteriori a LED, un frontale privo di prese d'aria ma equipaggiato con la presa di ricarica sotto il logo e tanti elementi stilistici in arancione come le calotte degli specchietti retrovisori, gli inserti delle barre sul tetto e della griglia anteriore.

Sembra dunque che possa avere un cuore derivato dalla precedente Renault Zoe, del resto il marchio rumeno non ha mai nascosto che il suo ottimo rapporto prezzo / qualità deriva dall'utilizzo delle tecnologia presenti sulle sorelle francesi qualche anno addietro. "La plancia è caratterizzata da un quadro strumenti completamente digitale da 3,5", affiancato da uno schermo touchscreen da 7" (a seconda dell'allestimento prescelto) che gestisce il sistema infotainment presente a bordo.

La dotazione di serie includerà il sistema Media NAV con display da 7 pollici e pieno supporto Apple CarPlay ed Android Auto. La manopola di trasmissione cromata ruota su tre posizioni: D (drive / marcia avanti), N (neutral / folle) e R (return / retromarcia). A livello di equipaggiamento, la versione destinata al pubblico della Spring Electric propone di serie il servosterzo elettrico, la chiusura centralizzata a comando remoto, i quattro alzacristalli elettrici, il climatizzatore manuale, il limitatore di velocità, ABS, EBD, ESP, la chiamata di emergenza, i fari a gestione automatica e la frenata di emergenza.

Per una maggiore libertà, Dacia Spring Electric offre un'ampia scelta di ricarica: su presa domestica da 220V grazie al cavo fornito di serie, su Wallbox o su colonnina in corrente continua (entrambe le soluzioni con il cavo proposto in opzione). Ad alimentare l'unità elettrica troviamo una batteria da 26,8 kWh, garantita 8 anni o 120.000 km, che garantisce fino a 225 km di percorrenza con una singola ricarica.

Tramite una presa domestica sarà possibile ricaricare le batterie per l'80% in meno di 12 ore, mentre tramite una Wallbox (cavo opzionale) da 6,6 kW la durata sarà di 3 ore, tempo che diminuisce ulteriormente in presenza di una colonnina da 30 kW, in questo caso occorre circa un'ora.

La velocità massima sarà di 125 km/h, punta che scende a 100 km/h in modalità Eco, variante che prevede una riduzione della potenza massima a 37 cavalli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE