Covid, positivo anche Valentino Rossi

Rufina Vignone
Ottobre 19, 2020

Valentino Rossi è nella sua villa a Tavullia, isolato in quarantena, dopo essere risultato positivo al tampone giovedì. A casa non vedo amici, né frequento ristoranti o altro. "Sono rimasto fermo davanti alla TV per qualche minuto, senza parole - ha ammesso a Sky Sport MotoGP -". Non ci credevo, prima ancora Marini, e prima ancora Migno e Vietti. Mi piacerebbe essere ottimista e fiducioso, ma mi aspetto che il secondo round ad Aragon sia un 'no go' anche per me... Yamaha ha deciso di non sostituirlo neppure per il prossimo week-end. "E' molto noioso, è una bella 'bega' ". Sto bene, sono un po' debole, sono stato male un giorno e mezzo, mi sono già ripreso. "Mi riesco a muovere, non ho mal di testa".

La positività al Covid-19 arriva in uno dei momenti più difficili della sua carriera, dopo tre zeri consecutivi.

"(...) Mi sono svegliato e non mi sentivo bene. Questa decisione è stata presa sulla base dell'alto livello di stress che è stato posto ai membri del progetto MotoGP della Yamaha durante questa stagione segnata dal Covid-19. "E vedere le Yamaha che vanno forte è come girare il coltello nella piaga".

Come se non bastasse, le M1 sono in splendida forma ad Aragon. "La soft dietro, invece, dà più prestazione all'inizio".

Yamaha supporterà quindi al massimo Maverick Vinales, ad oggi ancora in lotta per il titolo della MotoGP.

Valentino Rossi è risultato positivo al Coronavirus. Il sospetto è che i due abbiano contratto il virus proprio in occasione della festa di compleanno della dolce metà del centauro marchigiano. È più difficile capire le Ducati, se Dovizioso fosse partito più avanti avrebbe potuto sfruttare la seconda metà di gara, ma ad Aragon le gomme fanno la differenza.

"Honda mi sembra molto migliorata, l'hanno messa apposto, i piloti hanno meno problemi e sono veloci".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE