Terrorismo, decapitato un uomo nei pressi di Parigi

Bruno Cirelli
Ottobre 17, 2020

Allarme a Parigi, dove nel tardo pomeriggio del 16 ottobre un probabile terrorista ha compiuto un attentato decapitando un uomo al grido di Allah Akbar, prima di essere stato ucciso a sua volta dalla polizia francese presso la cittadina limitrofa di Eragny. Sul caso la Procura nazionale antiterrorismo ha annunciato l'apertura di un'inchiesta per "omicidio in relazione con un'azione terroristica e associazione a delinquere terrorista criminale".

L'aggressore è stato ucciso dopo un inseguimento con dieci colpi di pistola dalla polizia a Conflans-Sainte Honorine.

Orrore in Francia, un professore è morto oggi decapitato in strada da un altro uomo. In un primo momento, le testate locali avevano parlato di un genitore di un alunno del professore. Secondo Europe 1, aveva minacciato alcuni agenti di Confians-Sainte-Honorine. Secondo il quotidiano della capitale francese "Le Parisien" l'assassino avrebbe anche postato su twitter i dettagli dell'omicidio. Samuel P., insegnante nella scuola pubblica di Conflans Saint-Honorine, da qualche giorno aveva aperto un dibattito con i propri studenti sulla libertà di espressione ed aveva utilizzato le vignette di "Charlie Hebdo" relative a Maometto a titolo di esempio. Lo si apprende da fonti dell'inchiesta. Intanto il ministro dell'Interno, Gerald Darmanin, cher era in viaggio in Marocco ha deciso di tornare immediatamente a Parigi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE