Decollata missione spaziale congiunta Usa-Federazione Russa verso la stazione ISS

Geronimo Vena
Ottobre 16, 2020

L'equipaggio è formato da due cosmonauti russi, Sergei Rízhikov e Sergei Kud-Sverchkov, e un'astronauta statunitense, Kathleen Rubins. A riportare la notizia sono state le due agenzie che collaborano alla missione, l'americana Nasa e la russa Roscomos. L'agenzia spaziale russa specifica su Twitter che la navicella "si è posizionata con successo in orbita".

A bordo della stazione spaziale da aprile in attesa ci sono il comandante della spedizione 63 Chris Cassidy della NASA e gli ingegneri di volo di Roscosmos Anatoli Ivanishin e Ivan Vagner. La convivenza comunque non dovrebbe durare a lungo, il viaggio di ritorno per Ivanishin, Vagner e Cassidy è già programmato per il 22 ottobre. Faranno rientro sulla Terra a bordo della capsula Soyuz che li portò in orbita sei mesi fa. All'operazione Crew-1 parteciperanno, oltre a Rubins, Michael Hopkins, Victor Glover, Shannon Walker e il giapponese Soichi Noguchi.

Partita la Soyuz dal cosmodromo di Baikonour in Kazakhstan con a bordo un equipaggio composto da un'astronauta della Nasa e due cosmonauti.

Siamo anche vicini ai primi vent'anni della Stazione Spaziale Internazionale con una continua presenza umana dal 2 novembre del 2000: 241 persone provenienti da 19 paesi hanno visitato l'unica destinazione di microgravità che ha ospitato più di 3.000 ricerche e indagini educative da parte di ricercatori in 108 paesi e aree.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE