Inter, senti Eriksen: "Nazionale? Qui mi fanno giocare"

Rufina Vignone
Ottobre 15, 2020

E ora è non è diverso - le parole di Eriksen dopo il successo nel tempio sacro del calcio inglese (che per lungo tempo ha ospitato le gare interne del Tottenham a causa dei lavori al White Hart Lane) - Naturalmente tutti sanno che tante cose sono cambiate, non gioco più tanto quanto al Tottenham, ma non è cambiato nulla, sono entusiasta quando vengo in Nazionale e non importa in quale club o dove io giochi. Quello che hanno in comune è che amano giocare e amano il momento della competizione. In Baviera finirebbe Christian Eriksen, arrivato in nerazzurro nove mesi fa per 20 milioni di euro ma sicuramente non per espressa richiesta di Antonio Conte. "Fu proprio grazie a un gol del danese in chiusura di match che gli Spurs riuscirono a battere l'Inter di Spalletti, e quel risultato fu decisivo per l'eliminazione dei nerazzurri e l'inizio della cavalcata straordinaria del Tottenham, chiusa con la finale per contro il Liverpool". Parliamo di un affare che, se confermato, sarebbe del tutto incredibile pure perché il difensore tedesco è in scadenza di contratto nel prossimo giugno 2021, quindi Marotta e Ausilio potrebbero ingaggiarlo a costo zero dal 1° febbraio.

Conte ha prova a favorire il suo inserimento passando dal 3-5-2 al 3-4-1-2 ma Eriksen ha giocato appena tre partite da titolare. Ora le tre reti in tre partite con la Danimarca rappresentano un bel biglietto da visita per uno che vuole una maglia da titolare nel derby. "Sono felice di tornare ogni volta perché qui mi fanno giocare e sono contento".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE