Moto3 | Prima Pole di Jaume Masia a Le Mans

Rufina Vignone
Ottobre 13, 2020

I due piloti italiani ora sono ad un passo dalla vetta della classifica Mondiale. "Capolavoro a 3 giri dal termine, con il lungo di Masia: Arenas ha un millisecondo di esitazione e Vietti si infila, non mollando la prima posizione fino al traguardo". Masia cede il passo ad Arenas al comando del gruppo di testa, formato da Binder, Masia, Arbolino e dal piemontese. Al quindicesimo giro magia di Masia che in una curva sorpassa Arbolino, Binder e Arenas. Il leader del Mondiale parte malissimo ed è 24°.

Caduta per i due piloti del team di Max Biaggi al settimo giro, Lopez sbaglia la frenata, e tira giù anche Romano Fenati. Suzuki sta meglio e dimostra di aver recuperato le forze dopo l'infortunio: "centra un bel giro veloce, in 1'42" 151, ma è 16simo. Il gruppo di testa conta, stranamente solo 12 piloti, gli altri hanno più di 8 secondi di distacco. Ogura alla fine ha approfittato di ciò che succedeva davanti a lui, ottenendo un sudatissimo nono posto dopo una lotta con Carlos Tatay. I primi quattro sono Masia, Arenas, Arbolino e Vietti. Cadono anche Alcoba, McPhee e Toba. Inizia l'ultimo giro e Tony dà nuovamente una mano al connazionale, superando Arenas alla prima curva veloce e facendogli guadagnare metri. Il centauro di Garbagnate Milanese scattato dalla settima casella della griglia di partenza si è immediatamente portato a ridosso delle prime posizioni e, nonostante un piccolo errore, è riuscito a risalire fino alla seconda piazza per completare la doppietta italiana sul podio francese. Tutti optano per una gomma media al posteriore, eccezion fatta per Celestino Vietti che va controcorrente e sceglie la dura per i ventidue giri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE