Juve-Napoli, domani il verdetto del giudice sportivo. Spadafora: "Spero decida con saggezza"

Rufina Vignone
Ottobre 13, 2020

Fondamentalmente, spiega, c'è un'unica novità: stop all'attività amatoriale.

Presente al CONI per la presentazione del libro di Sara Gama, il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha parlato anche della decisione del giudice sportivo su Juve-Napoli che arriverà nella giornata di domani: "Spero che decida con saggezza".

Lo sport è salute, promuove corretti stili di vita e tutela il benessere psico-fisico in ogni suo aspetto e a tutte le. Con una premessa chiave: le autorità, oltre allo sport professionistico, hanno deciso di tutelare anche quello dilettantistico. Il governo interviene dunque sulle attività sportive non professionistiche per cercare di limitare il contagio da COVID-19, vista la crescita esponenziale dei numeri negli ultimi giorni. "Nessun cambiamento invece per quanto riguarda l'attività delle palestre (già ben regolamentata) e la corsa, "ovviamente" senza mascherina". La situazione mi preoccupa il giusto nel senso che noi abbiamo un protocollo che secondo me è valido, ma è valido se viene rispettato e nelle settimane scorse abbiamo visto che non tutte le società lo hanno fatto pienamente e lo hanno fatto rispettare ai loro calciatori", aggiunge il ministro specificando che comunque "queste sono le condizioni minime che abbiamo concordato con Lega e Figc per poter ripartire con il campionato. "Per intenderci, le "partitelle" organizzate tra amici. Non che non abbiano importanza o non siano utili ma in un momento così difficile, e speriamo per un breve periodo, dobbiamo ritornare a fare qualche sacrificio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE