Speranza: "Stop alle feste private e più controlli"

Barsaba Taglieri
Ottobre 12, 2020

"Come si fa a vietare una festa privata in casa?" Al vertice parteciperà il ministro della Salute Roberto Speranza che questa mattina, in piazza del Popolo, alla manifestazione della Cgil 'Sanità: pubblica e per tutti!', ha comunque cercato di rassicurare tutti. "Il mio obiettivo - ha spiegato - è evitare l'adozione di misure di contenimento dell'epidemia più drastiche che ovviamente hanno un costo sociale ed economico, che vanno ad impattare sulla vita delle persone".

Speranza: 'Investito miliardi per scuole sicure dalle 9 alle 13 ma poi dalle 17...'

Coronavirus, "Vietate tutte le feste private": l'annuncio è appena arrivato dal ministro della Salute Roberto Speranza, ospite a Che tempo che fa. Poi però, una volta a settimana, dalle 17 c'è una festa di compleanno.

Si è dunque deciso di abbassare il periodo di quarantena da due settimane a dieci giorni e i positivi, per uscire dall'isolamento, non avranno più bisogno del doppio tampone negativo ma ne basterà uno.

Speranza ha annunciato anche interventi sugli sport dove non è possibile usare mascherine o mantenere le distanze. "Se invece vogliono fare misure meno restrittive, le regioni devono avere un'intesa con il ministro della Salute che valuterà", ha specificato. "Sono test più rapidi che ci aiuteranno" ha detto nel salotto di Fazio, "e stiamo lavorando per permettere l'utilizzo anche negli studi dei medici generali", ha continuato, sottolineando come la nuova misura costituirebbe "un grande passo avanti".

Il DPCM potrà essere firmato già domani sera. "Si abbassa la guardia e ci si toglie la mascherina". Come già noto, ci si muoverà più in ambito specifico in caso di necessità: "Interverremo su alcune aree a rischio che possono consentirci di provare a mettere la curva sotto controllo".

Verosimilmente questa riunione sarà importante per la stesura del prossimo Dpcm, che dovrebbe essere firmato il 15 ottobre. Agiremo sugli assembramenti e sugli orari dei locali.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE