Il Premio Nobel per l'Economia 2020 a Paul Milgrom e Robert Wilson

Bruno Cirelli
Ottobre 12, 2020

Il premio Nobel per l'Economia è infatti ufficialmente il premio della Banca Centrale di Svezia per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel e viene assegnato dal 1969, in seguito all'istituzione da parte della Sveriges Riksbank - che in quell'anno festeggiò i 300 anni dalla sua fondazione - di uno speciale fondo di dotazione per il conferimento del premio. Il progetto che ha valso ai due docenti il Premio Nobel per l'economia ruota intorno alla teoria delle aste.

Robert Wilson ha sviluppato la teoria per le aste di oggetti con un valore comune - un valore che è incerto in anticipo ma, alla fine, è lo stesso per tutti. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. È co-fondatore di diverse società, la più recente Auctionomics, che fornisce software e servizi che creano mercati efficienti per aste e scambi commerciali complessi. Paul Milgrom, di 72 anni, invece è l'autore di una teoria generale delle aste che analizza anche i valori personali dei partecipanti. È il caso ad esempio del futuro valore delle frequenze radio. "Di fatto il prezzo che si è disposti a pagare è un commitment verso l'impiego ottimo del fattore produttivo per cui si compete".

Sul Nobel per l'economia 2020 ha detto la sua anche l'economista dell'Istituto Bruno Leoni, Carlo Stagnaro. Questa è una osservazione fondamentale che Wilson e Milgrom hanno poi applicato al mercato delle frequenze radio. I due economisti sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento "per i loro studi sulla teoria delle aste e l'invenzione di nuovi formati di asta". "Ancora una volta, insomma, l'accademia di Svezia premia la ricerca rigorosa ma gravida di applicazioni concrete".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE