Borsa Italiana ceduta a Euronext

Paterniano Del Favero
Ottobre 12, 2020

Piazza Affari passa al consorzio paneuropeo di cui fanno parte anche due istituti italiani, Cdp Equity e Intesa Sanpaolo. Al mercato di Milano era interessata anche la svizzera SIX, che aveva a sua volta presentato un'offerta. "Lse ha reso noto in una nota di aver accettato di vendere l'intera partecipazione in Borsa Italiana a Euronext per un valore patrimoniale di 4,325 miliardi di euro, più un ammontare di contanti che rifletta la generazione di cassa" alla chiusura dell'accordo.

Il senso dell'operazione è stato spiegato dalla stessa Via Goito, che in questi ultimi mesi ha dato prova di protagonismo nell'economia italiana, giocando sia d'attacco (l'operazione con Nexi sta lì a dimostrarlo), sia di difesa, come la mossa su Borsa certifica.

"Il nostro Paese e le nostre infrastrutture manterranno un ruolo strategico nel contesto del nuovo gruppo grazie a una adeguata rappresentatività dell'Italia nella governance di Euronext e una posizione di primo piano a livello industriale delle nostre infrastrutture di trading e post-trading".

L'integrazione di Borsa Italiana all'interno di un unico pool di liquidità paneuropeo aumenterà la liquidità del mercato dei capitali italiano e la visibilità degli emittenti italiani.

Cdp Equity, guidata da Pierpaolo Di Stefano, possiederà il 7,3% del capitale azionario di Euronext, al pari della Caisse des Dépôts et Consignations, omologa di Cdp. Non appena arrivato il disco verde da Londra ha fatto sapere come "l'operazione è coerente con la mission di Cdp di sostenere le infrastrutture strategiche del Paese con una prospettiva di lungo termine". La trattativa si conclude così con una settimana d'anticipo rispetto al 16 ottobre indicato inizialmente come termine per l'esclusiva assegnata al gruppo francese, che sarà affiancata da Cdp e Intesa Sanpaolo. L'Italia infatti rappresenterà il singolo mercato più rilevante della nuova Euronext, con circa un terzo dei ricavi e degli occupati complessivi.

Borsa Italiana, inoltre, è fortemente impegnata nell'attività di promozione delle aziende quotate (con oltre 6.000 incontri con 2.000 investitori organizzati nel 2019) e concorre alla diffusione dell'educazione finanziaria, anche in partnership con intermediari ed altre istituzioni.

Dopo il recente annuncio dell'accordo fra Sia e Nexi per la creazione della società leader nei pagamenti digitali in Europa, l'operazione con Euronext comprova ulteriormente la vocazione di Cdp quale partner strategico di gruppi leader nei propri settori al fine di rafforzarne ulteriormente la crescita ed il posizionamento competitivo, ponendo una forte attenzione all'innovazione tecnologica e digitale.

Quando Borsa Italiana entrerà a far parte del gruppo Euronext, e in seguito a "un processo di consultazione tra Euronext e Cdp Equity", due italiani entreranno a far parte del Supervisory Board del gruppo. Inoltre, darà una centralità italiana a tutta l'industria che ruota intorno alla borsa, valorizzando il ruolo di società come MTS, Cassa di Compensazione e Garanzia, Elite, Monte Titoli all'interno dell'intero gruppo Euronext. Tutte le nomine rimarranno soggette alle approvazioni societarie e regolamentari obbligatorie per legge. Infine, Consob sarà invitata ad entrare a far parte del Collegio dei Regolatori, l'organo di vigilanza sul gruppo Euronext, insieme alle altre autorità dei mercati in cui Euronext opera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE