Sanità Roma, l’allarme della farmacista: non abbiamo vaccini antinfluenzali

Barsaba Taglieri
Settembre 30, 2020

"Organizzare il lavoro in questa fase molto complessa, visto il numero di contagi che si sta registrando, è il modo migliore per evitare di aumentare il rischio", sottolinea il segretario generale FIMMG.

Tuttavia, la Fondazione Gimbe fa notare che non possono garantire il 75% di copertura alle categorie a rischio. "La Lombardia più di altri, per quello che è successo qui, avrebbe dovuto fare le cose per bene e in largo anticipo, ma tra gare andate deserte o annullate siamo arrivati all'ultimo a cercare di recuperare il tempo perso, costretti a pagare le dosi in anticipo e a prezzi molto alti per cercare di ottenerle".

La Basilicata è la regione messa peggio, con una copertura di appena il 29,0%.

Sempre secondo Gimbe, però, non tutte le regioni si sarebbero comportate con superficialità. Tra l'altro, ci sono alcune Regioni che si sono attivate per reperire altre dosi di vaccino antinfluenzale.

"Già da due settimane abbiamo dato mandato all'Aifa di esplorare il mercato estero per individuare le dosi di vaccino antinfluenzale mancanti in Italia ma ancora ce ne sono a sufficienza", evidenziano al Ministero della Salute.Vediamo come va. Se ci sarà un boom di richieste per le vaccinazioni antinfluenzali". "L'esigua disponibilità di vaccino antinfluenzale nelle farmacie - spiega Cartabellotta - è riconducibile a tre fattori". In secondo luogo, non hanno tenuto conto dell'aumento della domanda sui mercati internazionali e i bandi di gare sono stati effettuati in ritardo.

L'auspicio è che si riesca a risolvere la situazione con interventi mirati e straordinari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE