Dopo Quota 100 pensioni anticipate, ma con penalizzazioni

Paterniano Del Favero
Settembre 29, 2020

E poi aggiunge: "È motore di sviluppo, soprattutto nel Mezzogiorno, per ridurre il divario tecnologico e per dare contributi ad aree interne che più di altre stanno pagando i contraccolpi di questa fase".

Ma questo è chiaro da tempo, anche se ultimamente erano sorti parecchi dubbi sulla fine dell'esperimento triennale di quota 100.

Fra un anno lo stop al meccanismo sperimentale di Quota 100 promette di produrre effetti ingiusti (uno scalone di ben 5 anni) nei confronti di chi non potrà andare in pensione sfruttando questa finestra e dovrà invece attendere il compimento dei 67 anni.

Lo stesso ha aggiunto: "Il sistema delle pensioni va però riformato e bisogna fare una lista dei lavori usuranti".

"Meno male - ha aggiunto Conte parlando del reddito di cittadinanza - che avevamo una misura di protezione sociale come il reddito di cittadinanza a cui abbiamo aggiunto il reddito di emergenza". Tra le altre richieste, l'estensione della possibilità di accesso alla pensione precoce per tutti i lavoratori per i quali si ipotizza l'estensione dell'Ape Sociale.

"Il governo è pronto a sostenere il comparto dell'agricoltura - assicura il premier facendo cenno alla sfida del 'Next Generation Eu' - Siamo nella condizione di programmare il superamento delle tante criticità che ci sono".

FONDI SOLIDARIETA': in caso di accordo sindacale con il datore di lavoro è possibile l'inserimento del lavoratore che raggiunga i requisiti per quota 100 entro tre anni in un fondo di solidarietà con un assegno di sostegno al reddito. "Boeri è professore universitario e arriverà lavorando a 70 anni, ma chi lavora in altoforno, in acciaierie... a loro non possiamo prospettare una vita lavorativa così lunga". Alcuni settori della maggioranza di governo già esultano, come per esempio Italia Viva di Matteo Renzi. "Stiamo rimediando ai danni del governo gialloverde". E il disagio non riguarda esattamente il percettore di pensione con quota 100 ma quelli che hanno perso il lavoro, che faticano a trovarne un altro. I piani cominciano a definirsi, "aggregheremo i singoli progetti - spiega Conte - che forniranno una visione di Paese, in linea con le indicazioni Ue". I sindacati stimano che potrebbe interessare fino a 150 mila cittadini italiani all'anno e che costerebbe circa 8 miliardi il primo anno, con una lieve diminuzione negli anni successivi. Per evitare ciò sono allo studio diverse ipotesi.

"L'Istat ci dà un indice di fiducia che sta salendo. Dal primo dicembre passeremo a incentivi con il cashback perché ci sia un mutamento di abitudini degli italiani e così contrastiamo anche il sommerso, creando le premesse per pagare meno tasse".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE