MotoGp, Rossi : "Ho fatto una cappella. Potevo vincere, mi sono fatto ingolosire"

Rufina Vignone
Settembre 28, 2020

Nel post qualifiche il veterano del Motomondiale ha espresso la sua felicità per il risultato ottenuto svelando anche alcune modifiche fatte sulla sua M1 che gli hanno consentito di conquistare la sua prima fila stagionale: "Sono contento, ci siamo trovati subito bene sin da ieri - ha detto infatti Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport dopo aver concluso la qualifica del GP di Catalogna in terza posizione -". Sapevo che oggi era una grande occasione e fino a lì avevo fatto tutto bene. Avrei potuto anche vincere, perché poi Quartararo ha rallentato tanto.

Il passaggio di Valentino Rossi in Petronas SRT è ormai sicuro, anche se la notizia era ormai nell'aria da qualche tempo. Ero veloce, devo riguardare bene cosa è successo, ma dai dati non sembra esserci differenza con il giro prima. Mi sono fatto ingolosire perché ero veloce, volevo stare vicino a Quartararo e non volevo farlo andare via. Volevo provare a fregarlo e avevo paura che le moto che vanno forte alla fine della gara, come le Ducati e le Suzuki, arrivassero. "Ci ho provato, è stato un grande errore".

"Sicuramente ero molto competitivo, uno dei più veloci anche con le gomme usate". Per non buttarmi giù dal terrazzo questa notte devo pensare che ho fatto un buon fine settimana, ero lì e me la stavo giocando. Il campionato è chiuso, perché ho già tre 'zero' e ho fatto due errori di fila: due 'cappelle' mie che pesano in un mondiale così corto.

Due errori consecutivi: casuali, o c'è dell'altro?

"La vittoria di mio fratello è stata positiva e mi aiuta a digerire la delusione per l'errore che ho commesso - ha sottolineato il pesarese - Luca è stato impressionante, mi ha veramente colpito per come ha guidato. Oggi è stato tutto diverso, ero al limite: non sono due errori paragonabili".

Perché hai sbagliato? Per troppa foga, per aver frenato troppo, per inesperienza... Fino a quel momento lo avevo fatto, poi avevo voglia di vincere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE